Il Prime Day oltre la nostra testa

Editoriale per La Stampa del 17 luglio 2018.

La prima cosa che abbiamo pensato, davanti all’offerta della sega a nastro da 250 watt, è che per una volta l’insieme di algoritmi che regola silenziosamente la nostra vetrina personalizzata su Amazon si fosse sbagliato. Nemmeno una virgola delle nostre tracce online avrebbe potuto convincere i sistemi di calcolo probabilistico di Amazon che davvero saremmo stati interessati all’attrezzo in questione.  Continua a leggere

Mariangela Marseglia e gli investimenti di Amazon in Italia

Da La Stampa del 9 luglio 2018.

Amazon farà nuovi investimenti per 800 milioni di euro in Italia nel corso del 2018, una somma che in dodici mesi corrisponde a quanto il gruppo dell’ecommerce ha investito nel Paese dal debutto nel 2010 al 2017. Gli investimenti, spiega a La Stampa nella prima intervista dalla sua nomina la country manager Mariangela Marseglia, dalla logistica al personale, porteranno nuovi 1.700 posti di lavoro (a tempo indeterminato). A fine 2018 Amazon impiegherà in Italia 5.200 persone.  Continua a leggere

Jeff Bezos svela un numero su Amazon Prime

Da La Stampa del 19 aprile 2018.

Quando Jeff Bezos sceglie di rivelare un numero di Amazon la decisione ha un significato, e deve aver superato un rigoroso calcolo tra benefici e rischi. L’informazione è potere. Sapere che Amazon Prime, il servizio in abbonamento che garantisce la consegna gratuita al cliente e una serie di altri servizi, ha più di cento milioni di clienti, significa dare una nuova dimensione alle ambizioni del colosso dell’ecommerce. Continua a leggere

La santa alleanza di Feltrinelli e Messaggerie

Da La Stampa del 16 aprile 2018.

Gli italiani comprano (e dunque leggono) più libri. La buona notizia va studiata per capire da dove arrivi la crescita: quando il Gruppo Feltrinelli e Messaggerie Italiane lo hanno fatto, la conclusione è stata ovvia: è tempo di alleanze. Continua a leggere

Amazon fa anche l’editore. Perché può

C’è un nuovo piccolo editore nella selva di libri e cataloghi del Salone del Libro di Torino. È nato da pochi mesi, ha pubblicato 26 titoli, solo narrativa. Dice di puntare tutto sulla «qualità delle storie» e sull’attenzione ai gusti dei lettori, ma non è un editore come altri.

Ieri ho incontrato al Salone Alessandra Tavella, la editor di Amazon Publishing in Italia. Ne scrivo su La Stampa.