La macchina virtuale

La nuova pubblicità di Renault prova a solleticare l’attenzione dell’utente facendo leva su un luogo comune vecchio e duro a morire: il mondo virtuale di voi cattivoni è per nerd che stanno chiusi in casa e non vanno al mare. Mentre noi che compriamo la Renault andiamo a divertirci un sacco con sorrisi e spensieratezza, baciamo belle ragazze dopo aver litigato e tiriamo palle di neve.

renaultspot

Lo spot parla di “dvd (eh?), memory card, hard drives, cloud (almeno!)”. Cose da cattivoni. Ma avverte: “Before storing memories first you need to live”. Abbiamo bisogno di vivere, dice Renault, mica stare ad archiviare foto in cassettoni sulle nuvole. Potremo continuare con gioia a non scegliere Renault. Ma la scelta di una pubblicità – per definizione, popolare – riafferma un fastidio per quello che appare virtuale che c’è in tanti, vecchi e meno vecchi.